Inaugurazione: sabato 2 aprile ore 21

Casa Francotto, Busca (CN)

Ivo Vigna scrive: Cosa ricorderanno i posteri di questi ann sciagurati dettati da guerre, crisi finanziarie, fame nel mondo, distruzione dei valori etici, morali e sociali? Probabilmente verranno studiati a scuola, in una storia scritta e forse manipolata da qualcuno. Per fortuna, si approfondirà anche l’arte di questo periodo. E se il tempo passa, l’arte e gli artisti sono in assoluto ciò che resteranno nella memoria, in particolare quelli che hanno segnato in modo netto il percorso estetico della società.

La mostra accosta al grande Maestro sette artisti contemporanei. La traccia intende presentare uno spaccato di ciò che è restato e di ciò che è cresciuto nel dopo Carena, prendendo il Maestro quale punto di partenza di una produzione d’arte consapevole e seria, per un’analisi oggettiva delle tematiche e per lo sviluppo della creatività individuale e di massa.

È tempo di sgabbiarsi dallo zoo massmediatico